“Julieta”, di Pedro Almodovar, apre la 33esima edizione del Festival del Cinema di Gerusalemme 7-17 luglio 2016

Ars Festival del cinema di Gerusalemme jpegIl Festival del Cinema di Gerusalemme, in programma dal 7 al 17 luglio 2016, celebra quest’anno il suo 33° anno con un ricco programma di oltre 200 nuovi film israeliani e internazionali che saranno proiettati alla Cineteca di Gerusalemme e in altri spazi della città.
L’atteso evento di apertura del Festival avverrà invece nella suggestiva Piscina del Sultano davanti alle mura della città vecchia, con la proiezione dell’acclamata pellicola "Julieta" di Pedro Almodóvar. La terza del maestro spagnolo che inaugurò la manifestazione nel 1999 con "Tutto su mia madre" e nel 2002 con "Parla con lei". Con Julieta, Almodovar ritorna al suo genere preferito, il melò che lo ha reso famoso in tutto il mondo. Tratto da tre racconti di In fuga del cineasta, accompagnata dalla colonna sonora di Alberto Iglesias. Spettacolare la fotografia e le performance del cast - gli attori principali Emma Suárez e Daniel Grao saranno tra l’altro presenti per l’occasione.
Fin dalla sua nascita, il Festival del Cinema di Gerusalemme ha avuto come obiettivo primario quello di presentare al suo pubblico le attuali tendenze del cinema mondiale.
I film e i principali appuntamenti della 33esima edizione del Festival del Cinema di Gerusalemme
- il recente rifacimento del capolavoro di Rafi Bukai Avanti Popolo, che celebra 30 anni dalla sua uscita;
- un omaggio a Ronit Elkabetz, con la proiezione di To Take a Wife, oltre a un nuovo documentario che segue la produzione della trilogia di Elkabetz e di suo fratello Shlomi;
- il docufilm First Monday in May in cui si racconta il dietro le quinte del Met Gala 2015 a New York e organizzato da Anna Wintour;
- l'affascinante documentario Eat This Question - Frank Zappa in his Own Words, in cui vengono presentati materiali d'archivio mai visti prima del leggendario musicista;
- il discusso Heart of a Dog di Laurie Anderson;
- le copie restaurate di dieci classici evergreen (tra cui Le Bal di Ettore Scola e Johnny Guitar di Nicholas Ray);
- i più recenti film di importanti registi internazionali, tra cui Werner Herzog, Chantal Akerman, Bruno Dumont, Park Chan-wook e Alejandro Jodorovsky.
Quest’anno all’interno del Festival del Cinema di Gerusalemme si terrà un nuovo concorso internazionale, creato per celebrare i film stranieri di maggiore successo e incoraggiare la distribuzione di film di qualità in Israele. Dieci i film selezionati sulla base della cinematografia artistica, il migliore vincerà il primo premio di $20.000 grazie al supporto della Wilf Family Foundation del New Jersey.
Inoltre, per celebrare i 20 anni del Parco Wilf in centro a Gerusalemme, verrà inaugurato un festival estivo con un teatro all’avanguardia e una sezione interattiva rivolta ai più piccoli.
Il Festival del Cinema di Gerusalemme si svolge con il sostegno di: Israeli Film Council – il Ministero della Cultura e dello Sport, la municipalità di Gerusalemme, l'Autorità per lo sviluppo di Gerusalemme, la Fondazione Gerusalemme, la Fondazione Van Leer e il Fondo della Famiglia Ostrovsky.
"Il festival del Cinema di Gerusalemme è solo uno degli appuntamenti con la cultura internazionale che sempre, in ogni stagione, vengono organizzati in questa che è davvero una meta irrinunciabile per chiunque voglia realizzare una esperienza di viaggio irripetibile ed indimenticabile” ha dichiarato Avital Kotzer Adari, direttore dell’ Ufficio Nazionale Israeliano del Turismo a Milano
"Gerusalemme è poi perfetta anche per un fantastico city break: sul nostro sito go.goisrael.it/deals pacchetti ed offerte irrinunciabili" ha poi concluso Avital.

Annunci

Autore: GABRIELLA POLI

Giornalista professionista, iscritta all'Albo professionale dal 1988, ho maturato diverse esperienze nel campo della carta stampata, della radio (Radio RPL, Antenna 3) e della televisione (Rai e Mediaset, Tele Antenna 3). Dottorato internazionale in Tecniche della Comunicazione indirizzo Giornalismo. Sono stata, tra l'altro direttore di testata giornalistica. Ora mi diletto di argomenti vari quali l'Arte i viaggi e l'enogastronomia e scrivo libri. (guide di viaggio per la RCS e libri di restauro e arte per l'Editoriale l'Espresso) e romanzi: La sinfonia dei Templari.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...